La città

mappacittamini

Visita il sito turistico del territorio

Gli abitanti sono circa 13 mila: il loro nome è sanseverinati oppure anche settempedani per il fatto che la città anticamente si chiamava Septempeda (municipio romano nel I secolo a. C.).

Di quel nucleo abitato oggi restano soltanto poche rovine, recuperate nell’area archeologica, in località Pieve, lungo la strada “361 Septempedana” che unisce Ancona e Nocera Umbra.

L’insediamento più antico rimane quello di Castello, in cima al monte Nero, da cui si gode una vista impareggiabile sulle colline circostanti coronate di piccole frazioni.

Dall’originario nucleo, ben visibile a distanza per la torre comunale (alta 40 metri e lievemente inclinata) e per il Duomo vecchio con il suo poderoso campanile, si estende il centro storico fino a valle. Il fulcro del tessuto urbano del borgo è costituito dall’ampia e armoniosa Piazza del Popolo.

Lo storico locale G. Talpa (nel 1738) così la descriveva: “… di figura ovata e circondata da portici che la rendono non solo meravigliosamente vaga e bella ma di gran comodo al popolo per negoziare, per esservi botteghe d’arteri, ed alla nobiltà serve anco di coperto passeggio”.

Nulla è da aggiungere perché l’occhio del turista può ammirarla in tutta la sua scenografica monumentalità.

torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di San Severino Marche dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Credits | Privacy | Note legali