Castello di Serralta e Rocca di Monte Acuto

Andando da San Severino verso Cingoli, alla sommità di un’altura, varcata l’originaria porta del Castello si accede all’antico abitato di Serralta, che conserva resti della cinta muraria e della torre incorporata nella piccola chiesa antistante la suggestiva piazzetta.

Nelle vicinanze si scorgono i ruderi della Rocca di Monte Acuto e le grotte di S. Sperandia, dove visse in penitenza la santa di Gubbio.

Del castello rimangono la porta di accesso, resti delle mura e della torre incorporata nella chiesa parrocchiale. Nei pressi i ruderi della rocca di Monte Acuto (XIII sec.) e le grotte di S. Sperandia, dove visse in penitenza Sperandia di Gubbio (XII sec.).

Informazioni

Nome della tabella
Indirizzo Località Serralta
E-mail turismo@comune.sanseverinomarche.mc.it
Costruzione XIII sec.
Note Visibile dall’esterno

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di del Comune di San Severino Marche dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Credits | Privacy | Note legali